14 Luglio 2022
PARCHI SOLARI: LA REGIONE VENETO TUTELA IL SUOLO AGRICOLO

L’ENTE HA ADOTTATO UNA NORMATIVA REGIONALE. COLDIRETTI: UN ATTO CORAGGIOSO E LUNGIMIRANTE. 

Un plauso a Regione del Veneto che si è dotata di un provvedimento legislativo che ha lo scopo principale di tutelare il suolo agricolo dall’assalto delle multinazionali. Anche Coldiretti Treviso commenta  l’approvazione della Legge regionale che riconosce espressamente  il suolo agricolo quale risorsa limitata, non rinnovabile e che come tale deve essere preservata. “Si tratta di un principio importante che non preclude comunque di perseguire l’obiettivo del Veneto della transizione energetica verso la decarbonizzazione al 2050 e la riduzione della dipendenza energetica – sottolinea il direttore di Coldiretti Treviso, Giuseppe Satalino in sintonia con Marina Montedoro. La norma, frutto di un lavoro di dialogo e confronto costante tra i promotori recepisce le osservazioni di Coldiretti Veneto – spiega Satalino – e non limita la libertà di iniziativa economica degli imprenditori ma crea un tessuto di indicatori di inidoneità delle aree, cioè stabilisce quali sono i criteri in presenza dei quali  la domanda di autorizzazione all’impianto fotovoltaico è rigettata”.

Ed infatti  il parere sulla non idoneità dell’area – sostiene Coldiretti Veneto – spetta alla Regione che, caso per caso, all’esito di un’istruttoria, considera tutti gli interessi coinvolti quali la tutela dell’ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico artistico, delle tradizioni agroalimentari locali, della biodiversità e del paesaggio rurale. Tra i vari indicatori di inidoneità dell’area ad ospitare l’impianto – sottolinea Coldiretti Veneto -  ci sono quelli relativi ai siti inseriti nella lista mondiale dell’Unesco, le aree agricole vocate alla produzione agroalimentari di qualità, i territori rurali di interesse storico già previsti da una deliberazione del Consiglio regionale del 2013 con l’inserimento di elementi di novità quali le zone agricole di pregio, queste  ultime individuate dalle province sentite le amministrazioni comunali coinvolte. Allo stesso tempo, il testo normativo, al fine di indirizzare la realizzazione degli impianti nelle aree degradate, propone come siti idonei agli impianti da fonti rinnovabili cave dismesse, discariche e aree industriali e commerciali abbandonate. Infatti, per queste aree il processo istruttorio è fortemente semplificato.

La Regione del Veneto ha poi voluto affermare un principio fondamentale: nei fondi agricoli tutti gli imprenditori, sia agricoli  che quelli energetici, che vogliono realizzare parchi solari che hanno un forte impatto sul suolo agricolo, superiori ad  1MW, dovranno farlo solo con la tipologia dell’agrivoltaico  cioè di un impianto che adotta soluzioni tali da non compromettere la continuità delle attività di coltivazione agricola e pastorale. Chi invece intende installare impianti a terra senza alcuna connessione con la attività agricola, dovrà assicurare la continuità dell’attività agricola su una superficie considerevole, con la trascrizione del vincolo  di asservimento  dei terreni all’impianto, nei pubblici registri.

E’ stata infine inserita una verifica della legge. Infatti, dopo due anni dall’entrata in vigore la Giunta relazionerà al Consiglio lo stato di attuazione della legge, se sono stati raggiunti gli obiettivi del Piano energetico nazionale, quanti impianti sono stati realizzati e di quale tipologia, quanta superficie è stata consumata e se il suolo agricolo è stato preservato.

Secondo i dati di Coldiretti, per raggiungere gli obiettivi PNIEC-PNRR al 2030, solo installando  fotovoltaico a terra, servirebbero 5000 ettari. Ad oggi sono 700 gli ettari già occupati da pannelli su una superficie agricola utilizzata pari a 835 mila ettari coltivati da oltre 80mila imprese agricole.​

Si comunica che i nostri uffici, nel periodo estivo, rimarranno CHIUSI PER FERIE nei seguenti giorni:

dal 08/08/2022 al 19/08/2022 compresi.

Riapriranno con i consueti orari lunedì 22 agosto.

   

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning