17 Marzo 2021
Dai mini impianti di biogas ai contributi Inps, tutte le misure del Milleproroghe

Piccoli impianti a biogas, patentini fitosanitari, versamento dei contributi Inps e misure in favore delle aree colpite da eventi sismici. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1° marzo il decreto Milleproroghe con una serie di provvedimenti di interesse per l’agricoltura fortemente sostenuti dalla Coldiretti. Si parte dalla proroga della validità dei patentini fitosanitari necessari per la vendita e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari, rilasciati dalle regioni e dalla province autonome e degli attestati di funzionalità delle macchine irroratrici.

I certificati in scadenza nel 2021 o in corso di rinnovo restano validi per i 12 mesi successivi alla scadenza e comunque fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza da Covid 19. Di particolare rilievo la proroga degli incentivi ai piccoli impianti a biogas. Anche per il 2021 saranno riconosciuti i sostegni agli impianti alimentati a biogas di potenza fino a 300 kW realizzati da imprenditori agricoli, anche in forma consortile, e alimentati almeno per l’80% da reflui e materie derivanti dalle aziende agricole realizzatrici e per il restante 20% da colture di secondo raccolto delle stesse aziende.

Importante anche la sospensione della quarta rata 2020 dei versamenti contributivi di imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, mezzadri e coloni, beneficiari dell'esonero contributivo riconosciuto dal cosiddetto “decreto-legge ristori” per i mesi di novembre e dicembre 2020. E’ stato sospeso il pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021.

Allungato al 31 dicembre 2021 il termine entro cui gli organismi di controllo di natura pubblica dei vini a denominazione di origine protetta (DOP) e indicazione geografica protetta (Igp), aventi natura pubblica, devono adeguarsi alla norma Uni Cei En Iso/Iec 17065:2012 e in ogni caso alla sua versione più aggiornata. Una modifica necessaria, ricorda Coldiretti, per evitare la revoca, a decorrere dal 16 marzo 2021, delle autorizzazioni rilasciate agli organismi pubblici che entro tale data non riusciranno a completare l'iter procedimentale necessario a conseguire l'accreditamento, con il rischio di privare numerosi vini a denominazione protetta e a indicazione geografica protetta della necessaria verifica del rispetto del disciplinare di produzione.

Scatta poi una misura per l'Ente per lo sviluppo dell'irrigazione e la trasformazione fondiaria in Puglia, Lucania e Irpinia (Eipli) che prevede la proroga al 31 dicembre del 2021 dei contratti di lavoro a tempo determinato del personale in scadenza tra il 1° agosto 2020 e il 21 giugno 2021. Slitta al 31 dicembre 2021 l’esonero dagli obblighi di presentazione della “certificazione antimafia” solo per i terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei per importi non superiori a 25.000 euro. Interventi a favore delle imprese bieticole -saccarifere: i procedimenti di recupero degli aiuti alle imprese legati alla ristrutturazione dell’industria saccarifera vengono sospesi sino all'accertamento definitivo dell'obbligo a carico dei beneficiari e sono prive di effetti le garanzie fideiussorie prestate per evitare le azioni di recupero, mediante compensazione, già avviate.

La sospensione ha efficacia fino all’accertamento definitivo dell’obbligo a carico dei beneficiari e comunque sino al 31 marzo 2021. Proroga per il bonus vacanze che interessa anche gli agriturismi. Slitta poi al 1° gennaio 2023 la cessazione del regime di maggior tutela del prezzo nel mercato dell’energia elettrica per le micro imprese e i clienti domestici. Rinviata al 31 dicembre 2021 l’etichettatura degli imballaggi a carico dei produttori. Al via anche alcune misure in favore delle aree colpite da eventi sismici. E’ prorogata al 31 dicembre 2022 la possibilità di utilizzare i finanziamenti agevolati in favore di imprese agricole ed agroindustriali colpite dal sisma 2012 nelle regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto.

Per quanto riguarda i territori del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016-2017 è previsto che le attività con sede legale nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, non siano tenute, anche per l'anno 2021, al pagamento dei canoni di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e il canone di concessione per l'occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate. Prorogate per il 2021 le esenzioni tariffarie con riferimento ai settori dell'energia elettrica, dell'acqua e del gas, delle assicurazioni e della telefonia.

Operative fino al 31 dicembre 2021 le agevolazioni, anche di natura tariffaria a favore dei titolari delle utenze di energia elettrica, acqua e gas, assicurazioni e telefonia relative a immobili inagibili chiarati tali entro il 30 aprile 2021. E infine resta valida per il 2020 e 2021 l’esclusione degli immobili e dei fabbricati di proprietà distrutti o dichiarati non agibili in seguito a calamità naturali dal calcolo del patrimonio immobiliare ai fini dell'accertamento dell'indicatore della situazione patrimoniale (Isee).

FIRMA LA PETIZIONE: Stop fotovoltaico su suolo agricolo

FIRMA LA PETIZIONE Stop fotovoltaico su suolo agricolo

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning